Posts contrassegnato dai tag ‘box office’

alberto-sordi-un-borghese-piccolo-piccolo

 

Eddai, che non si può fare così. Ebbasta. Continuano a dire che in Italia manca l’industria del cinema. Dicono che si devono uccidere gli autori (troppo autoreferenziali e ombelicocentrici) e si devono rottamare tutti quei produttori fighetti che sono ormai diventati più egocentrici degli stessi autori (Pigneto docet). La tesi è stantia.

(altro…)

“Lost” di J.J. Abrams

“Lost” di J.J. Abrams

Effetti della globalizzazione bastarda. I giovani non amano il cinema d’autore. Meglio zombie e mostri in universi lontani ed esotici. Con buona pace di anni di impegno cinematografico italiano. Mentre nei nostri festival trionfa la versione più recente e aggiornata del neorealismo (il documentario), i ragazzini sul web si appassionano solo al genere fantasy e splatter. (altro…)

Massimo Bray

Massimo Bray

Caro Ministro Bray, c’è una cosa che lei potrebbe fare subito per il cinema italiano. Ceda le sue deleghe al collega Flavio Zanonato, il ministro per lo sviluppo economico. (altro…)

Carlo Verdone al Festival di Roma. La politica non valorizza la manifestazione romana. A difenderla ci sono rimasti solo gli addetti ai lavori.

Carlo Verdone al Festival di Roma. La politica non valorizza la manifestazione romana. A difenderla ci sono rimasti solo gli addetti ai lavori.

Nella sua ancor breve vita – nel 2006 la prima edizione – il Festival di Roma non ha certo avuto vita facile“, scrive il direttore di Box Office, Antonio Autieri, nel suo editoriale di questo mese. “Tranne forse all’inizio: l’allora Festa del Cinema, nata per la volontà dell’allora sindaco Walter Veltroni e con Goffredo Bettini mente strategica dell’evento, ha avuto inizialmente una forte (altro…)