La sigla della Mostra di Venezia, realizzata da Ermanno Olmi, ad ogni proiezione della stampa era accompagnata dal battito delle mani di alcuni giornalisti.

Pubblicato: 8 settembre 2011 in La materia dei segni
Tag:, , , , , , ,

La sigla di Venezia, realizzata da Ermanno Olmi con il Centro Sperimentale di Cinematografia, ripercorre l’evoluzione della tecnica del cinema attraverso L’arrosuer arrosé dei fratelli Lumiere

Tutti i film in concorso e fuori concorso a Venezia 68 si aprono con la sigla della Mostra, che dal 2008, da Venezia 65, è di Ermanno Olmi, che l’ha realizzata con il Centro Sperimentale di Cinematografia.

La sigla ripercorre l’evoluzione della tecnica del cinema attraverso L’arrosuer arrosé dei fratelli Lumiere. Cioè i passaggi di dimensione dei fotogrammi, i passaggi dal bianco e nero al colore, i passaggi dall’analogico al digitale…

L’arrosuer arrosé dei fratelli Lumiere del 1895, il primo esempio di commedia cinematografica.

A Venezia 68 alla proiezione per la stampa la sigla è accompagnata dal batti batti di mani di una parte della platea, che ritma ossessiva la musica della sigla. Non si sa se è perché la sigla piace o non piace. Ma sembra di essere in una classe di Balilla che non sanno perché fanno una cosa ma la fanno.

Paolo Boriani

Ecco il video della sigla di Venezia realizzata da Olmi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...