Trump ha vinto anche grazie a Facebook e Twitter. Prima frenata per la tv 

Pubblicato: 27 novembre 2016 in la giusta distanza

L’America sotto shock che ha scoperto di avere un presidente diverso da quello che raccontavano in tv, è lo stesso Paese che ha inventato e brevettato il sistema di comunicazione che ha permesso a Trump di sbaragliare la Clinton. Mark Zuckerberg, da sempre un grande e convinto sostenitore dei Democratici, in questi giorni si sta sgolando a ripetere che Facebook non ha avuto un ruolo nell’elezione di Trump. Mente, sapendo di mentire. Il direttore della campagna di comunicazione di Trump, Brad Parscale, dice infatti esattamente il contrario. Facebook, spiega, ha contribuito in modo massiccio alla gigantesca raccolta di fondi per la campagna elettorale: una cifra monstre di 250 milioni di dollari, tutti raccolti grazie alla collaborazione dei milioni di americani che ogni giorno smanettano sui loro account Facebook. La parola d’ordine di Trump è “disintermediazione”, un’idea di comunicazione che fa tremare le fondamenta stesse del sistema giornalistico e informativo degli Usa. Insieme con

Sorgente: Trump ha vinto anche grazie a Facebook e Twitter. Prima frenata per la tv | AgenSIR

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...