I marziani del West in Svizzera. Il programma del Locarno Film Festival

Pubblicato: 21 luglio 2011 in cinema
Tag:, , , , , , , ,

Anche la prima di "Cowboy & Aliens" con Harrison Ford e Daniel Craig al prossimo Locarni FIlm Festival

Claudia Cardinale al prossimo Festival di Locarno. L’Italia rappresentata dall’opera prima “Sette opere di misericordia” dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio. In piazza grande la prima di “Cowboy & Aliens” con Harrison Ford e Daniel Craig.

Claudia Cardinale riceverà il Pardo alla Carriera in occasione della 64ma edizione del Festival di Locarno che si svolgerà dal 3 al 13 agosto. Appuntamento estivo d’eccellenza per i cinefili duri e puri di tutto il mondo, anche quest’anno il festival svizzero non smentisce la propria vocazione di laboratorio a cielo aperto del cinema di qualità. L’Italia sarà rappresentata dall’opera prima “Sette opere di misericordia” dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio. I due registi, fratelli gemelli, hanno già realizzato cortometraggi, documentari e video-installazioni che sono stati presentati in numerosi festival internazionali. I cortometraggi ‘Mio fratello Yang’ (2004) e ‘Zakaria’ (2005) sono stati entrambi nominati ai David di Donatello e il secondo è stato candidato agli European Academy Award. Interpretato da Roberto Herlitzka e Olimpia Melinte, “Sette opere di misericordia” “è un film a più livelli – hanno detto i due registi – dove il percorso morale della protagonista s’inserisce in un meccanismo ad orologeria che la stritola”. Il film sarà distribuito da Cinecittà Luce. La 64esima edizione del Festival di Locarno offrirà una panoramica molto vasta del cinema mondiale. Fra le star più attese, ci saranno Abel Ferrara, Harrison Ford, Daniel Craig, Kabir Bedi, Bruno Ganz, Ingrid Caven, Nicolas Winding Refn, Leslie Caron e, ovviamente, la nostra Claudia Cardinale che riceverà il Pardo alla carriera. “Il Festival del film di Locarno – ha spiegato il direttore artistico della manifestazione, Olivier Père – è fedele alle sue origini e proteso verso il futuro. Prosegue la sua avventura, sempre sensibile alle mutazioni del cinema e attento a individuare nuovi talenti”. Quest’anno il Concorso internazionale proporrà 20 lungometraggi, di cui 14 in prima mondiale. La gara per il Pardo d’Oro, ha detto il direttore: “Raccoglie diversi grandi nomi del cinema contemporaneo, autori di opere già presentate in altri festival, habitué di Locarno o debuttanti, ma anche giovani autori provenienti da tutto il mondo che entrano di diritto fin da ora in un concorso internazionale grazie al loro talento e alla loro bravura. Troveremo film provenienti da Portogallo, Cina, Argentina, Italia, Francia, Svizzera, Filippine, Stati Uniti, Kazakistan e persino un film coreano girato in Uzbekistan!”. Parallelamente alla competizione, a Locarno nello schermo della piazza Grande all’aperto (pioggia permettendo) saranno presentati una quindicina di film Fuori concorso. “La Piazza Grande offrirà una programmazione eclettica e ricca di eventi, con film in prima mondiale, internazionale o europea, ma anche titoli importanti in anteprima svizzera – ha spiegato Olivier Père -. Avremol’onore di accogliere nella splendida cornice della Piazza Harrison Ford, Daniel Craig, Olivia Wilde e Jon Favreau per la prima europea di “Cowboys & Aliens”. Questa edizione del Festival dedicherà poi la grande retrospettiva a Vincente Minnelli, maestro della commedia musicale e del melodramma hollywoodiano. Tutti i suoi film saranno proiettati nelle migliori copie disponibili in 35mm. Come per la rassegna integrale dedicata a Ernst Lubitsch nel 2010, le proiezioni saranno accompagnate da presentazioni di critici cinematografici e cineasti. È inoltre prevista una tavola rotonda sul regista americano. In occasione della retrospettiva, organizzata in collaborazione con la Cinémathèque suisse, sarà pubblicato un volume firmato da Emmanuel Burdeau, già caporedattore dei «Cahiers du cinéma», edito da Capricci in collaborazione con il Festival del film Locarno. Leslie Caron ricorderà il suo sodalizio con il maestro della commedia musicale nella sua autobiografia “Une Française à Hollywood” e in Piazza Grande sarà proiettato il film “Un Americano a Parigi””. Per incoraggiare e stimolare i produttori ad incontrarsi, nella 64° edizione verranno lanciati anche gli “Industry Days” (quest’anno si terranno dal 6 al 8 agosto), con un programma di “Industry Screenings”, dibattiti e tavole rotonde attorno a tematiche inerenti la distribuzione e la produzione.  Sarà rinnovato e rafforzato il partenariato con il network Europa Distribution, che raggruppa 80 società di distribuzione europee. La presenza di queste compagnie a Locarno mira a rafforzare i legami tra i film d’autore selezionati al Festival e le società di distribuzione che difendono lo stesso tipo di cinema.

 

Pubblicato su La Padania il 21 luglio 2011

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...